Gargano

Il Gargano è un area montagnosa che si estende in Puglia in quello che corrisponde allo “sperone” dello stivale formato dall’Italia nel Mare Mediterraneo. E’ un promontorio che si estende per circa 70 chilometri all’interno del mare Adriatico, dando origine all’ampio golfo di Manfredonia. Il territorio, di pietra calcarea, era una volta separato dalla terraferma, e si è unito ad essa per l’accumulo di sedimenti che i torrenti hanno depositato nel mare nel corso dei millenni. Tra le cime più alte del Gargano troviamo Monte Calvo, oltre 1000 metri di altezza sul livello del mare, le altre punte sono Spigno, Monte Nero e Giovannicchio.

La costa adriatica

La costa adriatica

E’ un territorio ricco di attrattive naturali, che ne hanno fatto da qualche decennio una delle mete più frequentate da chi si reca in vacanza in Puglia.

Tra le tante cose da scoprire nel Gargano la Foresta Umbra, un’estensione boschiva di ampie proporzioni che resta l’unica testimonianza di come alcuni millenni fa la terra di Puglia fosse ricca di boschi e foreste. Oggi il bosco della Foresta Umbra è diventato riserva naturale, e protegge alcune specie di flora e fauna che anticamente popolavano tutta l’area.

La roccia carsica, con le sue caratteristiche di porosità è stata nel corso dei millenni scavata ed erosa dagli agenti atmosferici, le acque dei torrenti, il mare ed i venti hanno scavato nella roccia grotte, caverne, anfratti che oggi si presentano agli occhi dei visitatori in tutta la loro segreta bellezza.

Il Gargano è particolarmente noto proprio per le grotte, nelle quali si sono trovanti importanti reperti archeologici che rivelano come la regione fosse abitata sin dall’età della pietra, quando gli uomini ancora non costruivano ripari ed edifici ma si adattavano a vivere negli antri e nelle caverne. Le Grotte di Paglicci e le Grotte di Montenero sono le più conosciute.

Se l’entroterra è un paradiso per i naturalisti, la linea costiera lo è per gli appassionati del mare. Sulla costa del Gargano si incontrano alcune belle località balneari, a partire dalla spiaggia di Mattinata, nei pressi di Punta Grugno, a pochi chilometri da Manfredonia, e la Spiaggia dei Gabbiani, sempre nelle vicinanze ma raggiungibile solo via mare. Troviamo poi Mattinatella e la deliziosa Baia delle Zagare, dominata da due imponenti faraglioni che svettano a pochi metri dalla riva. Verso nord, dopo la bella baia a forma di “V” di Vignanotica, un insenatura di piccoli ciottoli circondata da immacolate pareti calcaree, troviamo Pugnochiuso.

Anche il litorale di Vieste, ancora più a nord è particolarmente interessante, prevalentemente fatto di lunghe distese di spiaggia di sabbia, tra le quali la più famosa è certamente Pizzomunno, che in mezzo alla spiaggia presenta un enorme pietra eretta in verticale che domina la spiaggia ed è alta circa 20 metri. Non mancano belle spiagge anche nella zona di Peschici, dove talvolta si incontrano tratti di costa rocciosa, a Rodi Garganico e nella zona di San Menaio.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *