Le torri costiere in Puglia

La costa pugliese conserva una testimonianza molto viva e suggestiva della sua lunga storia passata, le torri costiere. Di epoca medievale o cinquecentesche, addirittura costruite fino alla fine del seicento rappresentano ancora oggi con forza con la loro presenza solitaria e silenziosa di sentinelle del mare quello che un tempo era considerato e vissuto come uno dei più terribili pericoli per le popolazioni della costa e dell’immediato entroterra, le scorrerie di pirati e saraceni provenienti dal mare.

Le torri erano costruite in modo tale da poter comunicare visivamente tra di loro, grazie a segnali luminose la notte od un sistema di messaggi con bandiere di giorno, al sopraggiungere del pericolo.

Tra le meglio conservate quelle che ancora oggi punteggiano la costa salentina, Torre Rinalda e Torre Chianca, Torre San Foca, Torre di Castro e Torre Lupo, Torre Vado e Torre Pali, per citarne solo alcune delle 90 ancora presenti lungo il litorale. Alcune in buono stato di conservazione, altre diroccate, oggi osservano con muta benevolenza i tanti bagnanti che affollano le coste.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *